Quali vini rossi stanno bene con il pesce? - Enoteca Innusa
Chiudi ricerca
Abbinare vini rossi e pesce è certamente possibile, tuttavia è necessario fare alcune considerazioni sul tipo di preparazione da abbinare.
19 Marzo 2021

Uno dei più classici abbinamenti della cucina italiana è da sempre quello tra i piatti a base di pesce e i vini bianchi.

Tramandato e propagandato come intoccabile, nella realtà non rappresenta la verità assoluta e abbinare vini rossi e pesce è certamente possibile. Per abbinare il vino giusto ad un piatto a base di pesce è tuttavia necessario fare alcune considerazioni.

Vini rossi e delicatezza del pesce

Il primo aspetto da considerare nell’abbinamento tra vini rossi e pesce è la composizione e la delicatezza del piatto, oppure il suo carattere rustico. I molluschi, i crostacei, i frutti di mare e in generale tutti i pesci che hanno carni e sapore delicati si abbinano bene con i vini bianchi secchi o con le bollicine degli spumanti che non coprono le sfumature delicate di questo tipo pesce.

Vini rossi e tipo di cottura o preparazione del pesce

Nella scelta del giusto abbinamento tra vini rossi e pesce, un altro aspetto molto importante da tenere presente è il tipo di cottura. Per i pesci bolliti l’abbinamento ideale è con un vino meno corposo rispetto a quello che si sposa bene con quelli cotti al forno. Un altro aspetto fondamentale da tenere presente è il modo in cui viene cucinato il pesce. I pesci che vengono cotti con dei sughi di pomodoro dal sapore forte, come ad esempio con le olive, consentono un abbinamento con i vini rossi giovani, facendo attenzione di servirli freschi.

Temperatura di servizio del vino

Per la scelta del vino da abbinare al pesce è necessario abbandonare alcuni preconcetti. Ad esempio servire con il pesce vini rossi freschi ad una temperatura di 10°C, specialmente se si tratta di una zuppa di pesce, come il tipico cacciucco alla livornese, non è certamente un peccato mortale. Questa zuppa di pesce infatti, essendo un piatto con una lunga cottura, con pesci come la gallinella, lo scorfano ed il polpo, con l’aggiunta di pane agliato e polpa di pomodoro, si abbina bene a un vini rossi come il Chianti. Un altro vino che tradizionalmente viene abbinato alle saporite preparazioni a base di pesce, come le zuppe, è il Frappato. Considerato un rosso quasi atipico, nella Sicilia orientale in tavola è da sempre abbinato splendidamente alle specialità di pesce.

Il vino rosso che si abbina bene ai piatti a base di pesce quindi deve essere preferibilmente giovane e fresco. Per giovane si intende un vino che viene bevuto l’anno successivo alla vendemmia e che presenta al calice un colore che varia dal rosso al rubino, non troppo cupo. Nella maggior parte dei casi i suoi gradi sono sotto 11,5% e il suo gusto è secco. Nel vasto panorama vinicolo italiano certamente non mancano i vini rossi abbinabili ai piatti di pesce e l’importante è scegliere con attenzione quello giusto.

Resta sempre aggiornato

Resta sempre aggiornato