Chiudi ricerca
Bolgheri
25 Marzo 2021

I vini di Bolgheri sono dei pregiatissimi vini della Toscana, riconosciuti sia a livello nazionale che internazionale. Il loro nome deriva da uno dei borghi più amati d’Italia, celebrato anche da Carducci in uno dei suoi versi.

L’enorme successo di questa tipologia di vino è legata a numerosi fattori. Esposizione alla luce solare, morfologia delle colline, escursioni termiche, tipologia di suolo (in questo caso si predilige un suolo argilloso o sabbioso) e infine, non per importanza, la vicinanza del Mar Tirreno che assume la funzione di termoregolatore e la sua brezza è fondamentale per mitigare le alte temperature estive.

A prima vista, sembra che la coltivazione della vite in questa tipologia di territorio sia di origine etrusca. In realtà, il vero sviluppo cominciò con la famiglia Gherardesca, che decise di impiantare i vigneti a San Guido e Belvedere.

Data la variabilità nella scelta del terreno di coltivazione, esistono diversi vini Bolgheri da poter degustare: Bolgheri Rosso, Superiore, Sassicaia, Vermentino.

Il Bolgheri

  • Il Bolgheri Rosso, come è facilmente intuibile, è un vino di colore rosso rubino con riflessi violacei. Il suo aroma, dall’odore molto intenso, richiama sentori di fragola, mirto e spezie dolci, creando una perfetta armonia di sapori per il palato.
  • Il Bolgheri Superiore è prodotto dallo stesso tipo di uva del precedente, ma la differenza sta nel fatto che questo vino deve essere sottoposto ad un raffinamento di due anni, considerando almeno un anno in botti di rovere.
  • Altro vino è il Bolgheri Sassicaia, monopolio dell’azienda Tenuta San Guido. Inizialmente era nato come vino da tavola ad uso esclusivo delle famiglie nobiliari;
  • oggi è uno dei vini più famosi al mondo. È composto da Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e da una percentuale ridotta di Sangiovese e questo evidenzia l’incredibile potenziale enologico che questa area possiede.

Anche se Bolgheri è rinomato per la produzione di vini rossi, le tipologie più antiche di questo territorio sono vini bianchi e rosati. I primi sono composti principalmente da Vermentino, Sauvignon Blanc e Viognier, mentre i rosati sono prodotti con le stesse tipologie di uva utilizzate per i vini rossi.

Gli abbinamenti con il Bolgheri

Poiché i vini sopra elencati sono prodotti utilizzando ingredienti diversi, ognuno di essi è indicato per una tipologia specifica di pasto.

  • I rossi Bolgheri, avendo un sapore ricco e intenso, sono consigliati con abbinamenti di piatti molto saporiti, come ad esempio: la classica lasagna al forno, l’elegante ed intenso risotto al tartufo o anche secondi piatti quali grigliate e selvaggina. Il Bolgheri Sassicaia è maggiormente indicato per carni rosse arrostite, tagliata di chianina o agnello al forno.
  • I rosati si discostano parecchio dai rossi, anche se prodotti con le stesse tipologie di uva. Infatti si possono meglio apprezzare se vengono accostati a formaggi dalla consistenza morbida, a primi piatti a base di verdure o anche abbinati a zuppe di pesce.
  • Ultimi, ma non per importanza, sono i vini bianchi. Dato che il loro sapore è più fresco e delicato, sono facilmente abbinabili a piatti a base di pesce e crostacei, anche se delle volte sono accostati a verdure e carni bianche. Per esempio, il Vermentino Bolgheri, essendo molto equilibrato, è maggiormente indicato per gli aperitivi o si presta bene se bevuto insieme a delle fritture.

Concludendo, si può affermare che, data la vastità di scelta, i vini Bolgheri possono sicuramente soddisfare i gusti di tutti!

Resta sempre aggiornato

Resta sempre aggiornato

Chatta con noi
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarti?