Il vino, la storia dalle origini ad oggi - Enoteca Innusa - Vendita vini a Palermo
Chiudi ricerca
15 Aprile 2020

Quando arriva l’idea, per l’uomo, di far fermentare l’uva per ottenere il mosto che conosciamo, oggi, come vino?

La storia del vino ha un’origine talmente antica da mischiarsi al mito e alla leggenda. Troviamo testimonianze dell’utilizzo nel vino nella stessa Bibbia, tanto che il vino è oggi presenti nei rituali della Chiesa cattolica.

Greci e Romani erano amanti del vino, tanto da credere in un dio del vino, Dioniso per i Greci e Bacco per i Romani, appassionati di divertimento, di buon cibo e di ottime bevande.
Il vino, però, affonda le sue radici in tutt’altra zona, e precisamente nell’India del terzo millennio avanti Cristo. Da qui, l’uso di elaborare l’uva in un liquore di accompagnamento dei pasti si diffonde prima in tutta l’Asia, e poi in Europa, specialmente nella zona della Mesopotamia.
Qui, infatti, i primi gruppi di nomadi decisero di insediarsi stabilmente, dando quindi vita a coltivazioni che potevano seguire passo passo; l’uva era una di queste, trasformata in bevande dall’effetto calmante o euforico, a seconda dell’uso.
Altre testimonianze dell’uso abituale di vino arrivano dall’antico Egitto. I faraoni ne erano assidui consumatori, in alcuni casi fino all’adorazione. Nel sarcofago di Tutankhamon, ad esempio, fu rinvenuta un’anfora di vino in cui era riportata la zona di provenienza della vite, il produttore e l’annata.

Come abbiamo anticipato, il vino resta un elemento centrale della cultura greca e romana. I testi, pervenuti ai giorni nostri, spiegano perfettamente come la bevanda fosse inserita nei momenti di convivialità e negli incontro sociali, seppure con delle limitazioni.
A Roma, ad esempio, era vietato l’uso del vino per le donne e per i giovani uomini sotto i 30 anni di età, proprio per l’effetto eccitante proprio della bevanda. Sono questi gli anni in cui il vino subisce un’attenzione anche scientifica, e si studiano i diversi aspetti organolettici che distinguono un vino dall’altro. Si comincia così a parlare di vite, di classificazione e di tecniche di coltivazione, che generano sapori totalmente diversi tra loro.

La catalogazione del vino ha oggi sfumature infinite, che soddisfano palati di ogni genere e si accompagnano ad abbinamenti disparati. Enoteca Innusa, a Palermo, accoglie una vasta selezione di vini italiani e stranieri, per stupire i commensali o per un regalo di un’eleganza inestimabile.

Tag:

Resta sempre aggiornato

Resta sempre aggiornato