Chiudi ricerca
Classificazione dei cocktail
30 Novembre 2018

L’universo dei cocktail è estremamente variegato. Ogni bicchiere contiene un mondo composto da miscele sapienti di alcolici, toni di spezie, retrogusti di frutta e molto altro ancora. Per questa ragione difficilmente i drink vengono presentati in un unico raggruppamento, ma separati secondo specifiche classificazioni: oggi vi presentiamo le più comuni.

La prima classificazione di cui vogliamo parlare è la più classica, quella che divide hot drink e iced drink. Non occorrono molte spiegazioni: i primi sono drink caldi, generalmente invernali, mentre i secondi sono ghiacciati e prettamente estivi.

La seconda classificazione, forse la più diffusa, è quella che si basa sui diversi momenti della giornata. In questo caso i cocktail vengono classificati in anytime, pre-dinner e after dinner. I primi sono drink dissetanti che possono essere bevuti a ogni ora e hanno bassa gradazione alcolica, i secondi sono cocktail da aperitivo con retrogusto amaro e gradazione alcolica variabile e i terzi sono bevante pensate per concludere i pasti o per essere sorseggiati nella tarda serata, generalmente cremosi.

La terza classificazione molto diffusa è quella che suddivide i drink in termini di contenuto alcolico: in questo caso si potrà scegliere tra short drink, medium drink o long drink. I primi in alcuni casi vengono chiamati anche shot e sono serviti in piccolissimi bicchieri che contano spesso sulla sola presenza della bevanda alcolica. I secondi, serviti in bicchieri di media misura, hanno la parte alcolica prevalente su quella analcolica. Gli ultimi invece sono serviti in bicchieri abbastanza grandi, con la parte analcolica prevalente su quella alcolica.

Infine, tra le classificazioni più comuni compare anche quella attinente alla preparazione, che vede succedersi cocktail nel mixing glass e poi versati nel bicchiere con ghiaccio, detti mix&pour, drink che vengono frullati con il ghiaccio, detti frozen, e cocktail preparati nel mixing glass e mescolati senza ghiaccio e con il ghiaccio, detti rispettivamente shake&strain o stir&strain.

Resta sempre aggiornato

Resta sempre aggiornato

Chatta con noi
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarti?